TRIBEART / COMUNICATI




Informazioni utili


a cura di Paola Ballesi
Abbazia di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra
Via abbadia di Fiastr
Tolentino (Macerata) - Marche
+39 3392715635
+39 0733202942
http://www.amichettifederica.it

dal 24-05-2012 al 24-06-2012
10-13/15-19
ingresso libero

EVENTI IN CORSO A MACERATA
EVENTI IN CORSO IN MARCHE



Federica Amichetti - Im-perfetto equilibrio

Tolentino (Macerata) - Abbazia di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra - Via abbadia di Fiastr
dal 24 maggio 2012 al 24 giugno 2012
 
Im-perfetto equilibrio è il titolo dell’opera site-specific realizzata dall’artista marchigiana per il Chiostro e la sala del Capitolo dell’Abbazia di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra (Loc. Abbadia di Fiastra – Macerata), che, oltre a rendere omaggio all’arte dei funamboli, del circo e del teatro intende condurre una riflessione sul tema: l’equilibrio. L’intervento dell’Amichetti ancora una volta attesta e contestualmente conferma la capacità dell’artista di saper lavorare su differenti registri con grande maestria, attraverso una silenziosa narrazione. In un equilibrio perfetto l’artista riesce a coniugare, all’interno di un’unica progettualità, diversi linguaggi quali la scultura, la video arte e l’arte applicata alla tela. Dall’ordito di sottili fili rossi che simboleggiano il groviglio della nostra vita, dei nostri pensieri e delle nostre relazioni che invadono lo spazio, all’imponente tela parietale sulla quale corre lo skyline del paesaggio marchigiano; ancora una volta è l’uomo a tenere in mano il “filo di ogni cosa”. Filo dal quale parte anche il video lasciando il passo a tre volti, le tre età (infanzia, maturità e senilità), i quali paiono scrutare lo spettatore sottintendendo a quella ricerca di equilibrio, sempre costante, cui ognuno anela; equilibrio interiore e psicologico ma anche equilibrio nella vita, talvolta estremamente precario e sottile come un filo. Sono ancora dei cavi rossi, sui quali scorrono eleganti sagome scarlatte in metallo, a consentire all’artista di illustrare i molteplici aspetti del nostro vivere: dal lavoro al gioco, dalla maternità alla famiglia, dalla guerra alla preghiera. Figurine metalliche che, silenziosamente in equilibrio, sembrano intraprendere un percorso comune, verso un’unica direzione che è rappresentata dal pozzo, profondo e misterioso, al centro del chiostro e che idealmente allude al destino di ogni uomo, o alla Natura o persino a Dio. Im-perfetto equilibrio, dunque, testimonia apertamente la volontà dell’artista di stimolare la riflessione nello spettatore attraverso la poesia e il gioco. La mostra resterà aperta sino al prossimo 24 giugno.





Come sarà il nuovo MoMA

Il Museum of Modern Art (MoMA) di New York ha presentato il nuovo progetto di ristrutturazione ed espansione del suo edificio, realizzato dal prestigioso studio architettonico newyorkese Diller Scofidio + Renfro. Il piano prevede un ampliamento dello spazio espositivo di quasi 4.000 metri quadrati, il 30 per cento in più. I cambiamenti riguarderanno soprattutto l’ala occidentale del MoMA che dà sulla 53esima strada, e in particolare la contestata decisione di demolire l’ex sede dell’American Folk Art Museum. La decisione era stata annunciata dal museo nell’aprile 2013, dando inizio a numerose proteste tra architetti e designer, che l’avevano definita «sbagliata, dannosa e inutile». Era nata anche una campagna #FolkMoMA su Twitter e Tumblr per salvare l’edificio, realizzato dallo studio locale Tod Williams Billie Tsien Architects nel 2001, caratterizzato da una preziosa facciata bronzea e acquistato dal MoMA nel 2011. Dopo le proteste il MoMA incaricò lo studio Diller Scofidio + Renfro di trovare una soluzione per portare avanti la ristrutturazione e allo stesso tempo tenere in piedi il museo. (Il Post)

SELECTED VIDEO

ARCHIVIO