ARCHIVIO SONDAGGI




A Massimo Bray, attuale Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, chiedo:

Qual è il patrimonio culturale più trascurato in Sicilia?

La Regione Siciliana si appresta ad avere un nuovo Assessore ai Beni Culturali. Quale priorità per la sua agenda politica?

Zichichi assessore. Per la cultura in Sicilia ci vuole un "fisico bestiale"?

Un rapporto dell'UE ci bacchetta: l'Italia manca di una visione strategica per il suo patrimonio culturale. Siete d'accordo?

Da nord a sud cittadini e "operai" della cultura si riappropriano dei beni comuni occupandoli. Sei d'accordo?

Tre le gallerie sicule presenti ad Artissima 2011. La Sicilia è ancora il sud dell'arte contemporanea?

La fiera più influente sul mercato d'arte italiano?

Il Padiglione Italia curato da Vittorio Sgarbi è:

L'arte in Sicilia. Chi sta operando meglio sul territorio?

Bondi si salva dalla sfiducia. Che ne pensate?

I tagli alla cultura sono:

Giovani talenti: qual è il concorso d'arte più autorevole in Italia?

Chi conta di più nel sistema dell'arte?

"Sgarbi è il meglio del peggio". Così Bonami ha commentato la nomina di Sgarbi quale curatore del Padiglione Italia per la Biennale di Venezia del 2011. Siete d'accordo?

Gli artisti di RANDOM (parte II). Vota il tuo preferito!

ARTE. COME TI INFORMI?

LE COVER DI TRIBE ART: VOTA LA TUA PREFERITA!

Gli artisti di RANDOM. Vota il tuo preferito!

Arte in Sicilia. La città più attiva?

TRIBE ART #60: NUOVO FORMATO, NUOVE RUBRICHE. CHE NE PENSI?

Collezionismo e crisi economica:

Il Governo Berlusconi ha proposto pene più severe per i "writers". Che ne pensate?

Corinne Diserens, ex direttrice del Museion di Bolzano, è stata licenziata per:

Oggi la capitale dell'arte contemporanea è:

Ti piace il nuovo Tribenet?

Pagine totali: 1 [ 1 ]



Come sarà il nuovo MoMA

Il Museum of Modern Art (MoMA) di New York ha presentato il nuovo progetto di ristrutturazione ed espansione del suo edificio, realizzato dal prestigioso studio architettonico newyorkese Diller Scofidio + Renfro. Il piano prevede un ampliamento dello spazio espositivo di quasi 4.000 metri quadrati, il 30 per cento in più. I cambiamenti riguarderanno soprattutto l’ala occidentale del MoMA che dà sulla 53esima strada, e in particolare la contestata decisione di demolire l’ex sede dell’American Folk Art Museum. La decisione era stata annunciata dal museo nell’aprile 2013, dando inizio a numerose proteste tra architetti e designer, che l’avevano definita «sbagliata, dannosa e inutile». Era nata anche una campagna #FolkMoMA su Twitter e Tumblr per salvare l’edificio, realizzato dallo studio locale Tod Williams Billie Tsien Architects nel 2001, caratterizzato da una preziosa facciata bronzea e acquistato dal MoMA nel 2011. Dopo le proteste il MoMA incaricò lo studio Diller Scofidio + Renfro di trovare una soluzione per portare avanti la ristrutturazione e allo stesso tempo tenere in piedi il museo. (Il Post)

SELECTED VIDEO

ARCHIVIO